L'ufficio è il luogo in cui molti di noi trascorrono la maggior parte del loro tempo. Stare seduti alla scrivania non è certamente salutare per il nostro fisico, che per sua natura ha bisogno di movimento e non di sedentarietà ed ecco che, quindi, a lungo andare, dà inequivocabili segnali di disagio facendoci provare piccoli fastidi e dolori. La ginnastica da ufficio nasce per costruire un'opportunità di allenamento anche durante il lavoro, mentre si sta facendo altro, mentre si controlla il computer o mentre si studiano i documenti.

Ogni momento in ufficio può essere buono per fare un po' di allenamento, soprattutto per scaricare la tensione che tende ad accumularsi sul collo, sulle spalle e sulla schiena con una posizione seduta protratta per un periodo di tempo eccessivamente lungo. Anche le braccia, le gambe e le caviglie risentono di questa posizione, perché le articolazioni sono costrette in una determinata posizione per troppo tempo, senza avere modo di essere allungate o mosse in modo diverso. Per questo motivo sono stati studiati degli esercizi da ufficio, movimenti che permettono ai workaholic di non trovare più scuse per fare un po' di movimento!

Allenarsi in ufficio blog fassi

Partiamo con gli esercizi dedicati al collo, che è una delle parti del nostro corpo maggiormente sollecitata quando lavoriamo alla scrivania. Tendiamo a piegarlo, a fargli assumere una posizione innaturale per leggere bene al computer o per scrivere: immaginate che sul nostro collo, quando assumiamo una posizione non adeguata, è come se gravasse un peso di circa 30 kg: quali danni può causare questo? Se proprio non riusciamo a stare con il collo dritto, perché è comprensibile che quando si lavora non si può pensare costantemente alla posizione che si assume, è almeno importante che vengano fatti degli esercizi di distensione e di allungamento per scaricare la tensione che è stata accumulata. Ecco, quindi, qualche esercizio utile per dare benefici al collo:
- Inspira e alza lentamente le spalle ed espira per tornare nella posizione di partenza: ripeti questo esercizio per 10 volte consecutive;
- Muovi lentamente la testa avanti e indietro per 10 volte e ripeti lo stesso esercizio spostandoti, invece, lateralmente;
- China il capo in avanti e mantieni la posizione per almeno 5secondi, ripeti per due volte;
- China la testa lateralmente verso le spalle, prima una e poi l'altra. Effettua il movimento molto lentamente e ripetilo per almeno 10 volte.
Tutti questi esercizi vanno eseguiti con la schiena dritta ma se facendo gli esercizi inizi a sentire nausea o provi dei giramenti di testa, interrompi immediatamente. 

Altrettanto importanti sono gli esercizi per la schiena, per stirare la colonna vertebrale e conferirle l'elasticità che perde durante la giornata a causa dell'eccessiva sedentarietà. Lo scricchiolio della schiena è una delle conseguenze di questa contrattura, che può essere in parte risolta con alcuni esercizi da eseguire alla scrivania, senza doversi alzare dalla propria postazione. Sono veloci ed efficaci, perfetti per essere svolti anche durante la pausa pranzo prima di riprendere il lavoro.
- In posizione seduta, con le gambe piegate, divaricate e la schiena dritta, porta le mani sulle tue cosce. Da questa posizione, porta il braccio sinistro in alto, sopra la testa, e spostalo verso destra. Alterna l'esercizio anche con il braccio destro ed esegui questo movimento per 10 volte complessive;
- In posizione seduta, con le gambe distese e la schiena dritta, flettiti in avanti e cerca di raggiungere la punta dei piedi con le tue mani, senza piegare le gambe, tornando poi nella posizione iniziale. Ripeti questo movimento per 10 volte consecutive o, se non riesci, dividi l'esercizio in due serie da 5;
- Lo stesso esercizio del punto precedente lo puoi eseguire anche tenendo le gambe leggermente divaricate;
- In posizione seduta, con la schiena dritta e le gambe piegate e leggermente divaricate, porta le mani dietro la testa ed esegui delle torsioni laterali del busto da entrambe le parti. Ripeti questo movimento per un numero complessivo di 10 volte, avendo cura di torcere esclusivamente il torace, tenendo fermo il collo, le spalle e le gambe.

Allenarsi in ufficio blog fassi

Braccia e spalle sono, al contrario della schiena e del collo, le due parti che fanno più esercizio quando siamo in ufficio, anche se non tutti il movimento è benefico. Per scaricare la tensione da queste parti così importati ci sono dei piccoli esercizi che può eseguire anche tra un documento e un altro, che servono a sciogliere un po' la muscolatura:
- In posizione seduta, poggia i palmi delle mani sulla scrivania, distanziati tra loro di circa 20cm. Genera una forte pressione e stendi le braccia per circa 5 secondi, per poi tornare in posizione normale. Ripeti l'esercizio per 10 volte;
- Lo stesso esercizio lo puoi svolgere anche al contrario, ossia poggiando i palmi sotto la scrivania (quindi rivolti verso l'alto) e piegando i gomiti a 90 gradi. Anche in questo caso, genera una pressione di 5 secondi e poi riposa, ripetendo l'esercizio per 10 volte.

Al contrario delle braccia, le gambe soffrono particolarmente l'immobilità della posizione seduta e questo causa fastidi, spesso di forte intensità. Per evitare un'eccessiva immobilità, eco come è possibile fare esercizio alla scrivania:
- In posizione seduta, tieni la schiena dritta e alza in modo alternato prima una gamba e poi l'altra, tenendole ben distese. Ripeti per 10 volte;
- In posizione seduta, ma si può fare anche in piedi, contrai i muscoli dei glutei per 10 volte;
- Seduta, con la schiena dritta, solleva entrambe le gambe distese e unite di circa 20 cm e mantieni la posizione qualche secondo. Ripeti per 10 volte.